Conservazione di alimenti secchi: conservare il cibo secco Royal Canin in modo corretto

cibo secco per caniDato che ogni padrone vuole solo il meglio per il proprio cane, spesso scegliere l’alimento adatto non è semplice. Per questo motivo molti proprietari di cani utilizzano il Cibo Secco Royal Canin: questo alimento può essere utilizzato come alimento completo oppure in combinazione con del cibo in scatola, o persino, grazie al suo alto contenuto di vitamine, minerali ed altre sostanze nutritive, come integratore alimentare. Una conservazione corretta è essenziale per fare in modo che cibo secco non andrà a male e continuerà a soddisfare le esigenze del vostro cane. Vi spiegheremo come conservare in maniera ottimale il cibo secco e di cosa avrete bisogno per farlo.

Controllare la data di scadenza

Persino gli alimenti secchi hanno una data di scadenza che non dovrebbe mai superarsi. Dopo la scadenza, il produttore non può garantire la freschezza e la bontà dell’alimento per il vostro cane.

mangiare cibo seccoDi conseguenza è necessario che vi informiate sui conservanti presenti nell’alimento. I conservanti naturali, come la vitamina E, si dissolvono più velocemente rispetto alle sostanze artificiali come il BHT ed il BHA. Per questo motivo i cibi secchi naturali possiedono una durata di conservazione inferiore. Gli alimenti secchi scadono più in fretta rispetto al cibo in scatola, solitamente dopo un anno. Un periodo di tempo che dovrebbe essere sufficiente se considerate che tali prodotti vengono utilizzati quotidianamente. Una volta superata la data di scadenza, essendo voi gli unici responsabili della salute del vostro cane, dovreste disfarvi dell’alimento: mai risparmiare sull’alimentazione del vostro amico. Dato che l’alimento non viene conservato in busta, può risultare utile prendere nota della data di scadenza, magari appuntandola su un pezzo di carta da attaccare sulla scorta di cibo.

La conservazione ideale degli alimenti secchi Royal Canin

Quando si tratta di conservare del cibo secco in maniera adeguata esistono molteplici fattori da considerare. Non è solo il contenitore ad essere importante, ma anche l’ambiente circostante. Torneremo più tardi su questo punto.

Metodo di conservazione

La conservazione degli Alimenti Secchi Royal Canin non deve essere sottovalutata: il cibo deve preservare il suo gusto e la sua consistenza croccante, così come le sue vitamine e le sue sostanza nutritive. Dato che gli alimenti secchi vengono solitamente acquistati all’ingrosso, questi durano per più di un pasto. Per conservarli in maniera più efficiente dovreste estrarre il contenuto della busta e riversarlo all’interno di un contenitore adatto. Questo vale anche per le moderne buste richiudibili in quanto nella maggior parte dei casi non proteggono il cibo in maniera adeguata. È importante conservare il cibo sottovuoto e, quando possibile, in un contenitore a tenuta di luce. È essenziale che il contenitore sia chiuso ermeticamente, in modo che nessun insetto o roditore possa raggiungere il cibo. Gli insetti potrebbero deporre le uova nell’alimento e queste ultime, in un secondo momento, potrebbero venir ingerite dal cane che verrà sicuramente infettato dai vermi.

I punti più importanti da ricordare quando si acquista un contenitore sono i seguenti:

  • Il contenitore deve essere abbastanza grande
  • Il contenitore deve poter essere chiuso ermeticamente
  • Il contenitore deve essere a tenuta di luce
  • Il contenitore deve essere impermeabile, in modo che l’umidità non possa penetrare al suo interno
  • Il contenitore deve essere resistente al calore.

L’ambiente giusto per la conservazione degli alimenti

Oltre al contenitore adeguato, è necessario selezionare un ambiente giusto per la conservazione del cibo. Idealmente deve essere un ambiente freddo, con temperature tra gli 11 ed i 30 gradi centigradi, poco illuminato e privo di eccessiva umidità.  Tutti questi fattori influenzano negativamente la conservazione del gusto e della consistenza dell’alimento. Inoltre, le vitamine ed altre sostanze nutritive potrebbero venir distrutte completamente e di conseguenza l’alimento non sarà più in grado di soddisfare il fabbisogno dei vostri cani, influendo successivamente sulla loro salute.

I punti più importanti da ricordare quando si sceglie un ambiente di conservazione sono:

  • Temperature tra gli 11 ed i 30 gradi centigradi
  • Luce bassa
  • Assenza di umidità e muffa

In che modo i fattori esterni incidono sulla conservazione degli alimenti secchi?

cibo secco per caniPer fare in modo che il vostro cane si mantenga in forma dovreste sempre scegliere degli alimenti dall’alto contenuto nutritivo e di ottima qualità. La conservazione è particolarmente importante in quanto influisce sul mantenimento del gusto e la preservazione di importanti minerali, vitamine ed altre sostanze nutritive. I fattori esterni possono danneggiare l’alimento persino in brevi periodi di tempo. L’umidità permette lo sviluppo della muffa e modifica la consistenza croccante dell’alimento. Per questo motivo è importante non conservare questi alimenti in stanze umide come cantine o locali adibiti a lavanderia. Le stanze asciutte sono preferibili, inoltre il contenitore deve essere impermeabile (da evitare i contenitori in legno o tessuto).

L’ossigeno e le temperature superiori ai 30 gradi Celsius possono distruggere vitamine e nutrienti. Inoltre, questi fattori possono essere causa di ossidazione, un processo che può in breve tempo diventare pericoloso per il vostro caro amico causando intossicazione alimentare.  Per questo motivo, gli alimenti devono essere conservati nel luogo più ermetico e fresco possibile. Le temperature non devono essere nemmeno troppo basse: in linea di massima non devono superare i 10 gradi centigradi. Le temperature fredde non distruggono le vitamine o le sostanze nutritive, ma influenzano il sapore dell’alimento.

Panoramica delle conseguenze dei fattori esterni sugli alimenti secchi:

Fattore esterno Effetto
Umidità
  • sviluppo di muffa
  • cambio della consistenza dell’alimento
  • perdita della consistenza croccante dell’alimento
Temperature superiori ai 30 gradi centigradi
  • distruzione delle vitamine
  • distruzione delle sostanze nutritive
  • possibile ossidazione
  • possibile intossicazione alimentare
Ossigeno
  • cambio della consistenza dell’alimento
  • distruzione delle vitamine
  • distruzione delle sostanze nutritive
Luce
  • distruzione delle vitamine
  • distruzione delle sostanze nutritive
Temperature inferiori ai 10 gradi centigradi
  • cambio della consistenza dell’alimento
  • cambio del gusto


© Javier Brosch – shutterstock.com
© Jaromir Chalabala – shutterstock.com
© Sbolotova – shutterstock.com